Sto caricando...
Attualita

Cohousing e la bioedilizia : Francesca Guidotti

 

 

A Poggibonsi importante appuntamento sul cohousing e la bioedilizia, le ragioni di una scelta

 

Sabato 7 febbraio si è svolto un interessante appuntamento culturale presso la sala conferenze dell'Accabì-Hospitalburresi di Poggibonsi dove si è parlato di cohousing e bioedilizia.

L'evento è stato organizzato dal neo gruppo di futuri cohouser “CobioCasa”. Tra i relatori Francesca Guidotti, autrice del libro “Ecovillaggi e Cohousing” e presidente della Rete Italiana Villaggi Ecologici; l'architetto Andrea Di Vincenzo, esperto di bioedilizia; per le esperienze di vita vissuta Monica Baldini del Cohousing Pontedera e Maurizio Mastrogiovanni dell'Associazione Cohousing in Toscana.

Il progetto di cohousing in Valdelsa “CobioCasa” nasce dall’esigenza di ripensare il modo di abitare contemporaneo, per reinterpretare quello che era un modo di abitare del passato fatto di relazioni solidali tra il vicinato, mantenendo al tempo stesso l’intimità e l’individualità di ogni nucleo familiare.

Il progetto ha come scopo quello di recuperare o costruire un edificio nell’area della Valdelsa, dove le unità abitative indipendenti siano affiancate a spazi comuni (lavanderia, sala polivalente, biblioteca, laboratorio per riparazioni, nido, giardino, orto) seguendo le logiche del “semplice”, della bioarchitettura, della sostenibilità ambientale.

La realizzazione avviene attraverso una progettazione partecipata con i futuri abitanti. Cohousing infatti significa abitare in modo condiviso attraverso una gestione consapevole, solidale e sostenibile, lungo tutto il percorso.

Le peculiarità del cohousing sono la sua identità, creata dai futuri abitanti, una visione comune (l’identità particolare di “quel” cohousing) e i criteri con cui decidere insieme. La progettazione si affina nella scelta degli spazi comuni che saranno sede dei servizi e della vita comunitaria. ll cohousing è in sostanza un progetto aperto e non già realizzato.

Il Cohousing non è un eco-villaggio impostato sull'eco-sostenibilità o sull'autoproduzione di beni e servizi; non è una comune dove tutti gli spazi sono condivisi con specifiche regole di convivenza; non rappresenta Housing sociale, spesso di carattere pubblico; non è un condominio senza spazi comuni.

Cohousing significa relazioni tra le persone nella vita quotidiana, anche in spazi comuni, ma in alloggi completi e privati; significa trarre vantaggio dagli spazi comuni e partecipazione attiva dei cohouser, sostegno reciproco e uno stile di vita dove vengono privilegiati gli aspetti di socialità senza preclusioni ideologiche, religiose o sociali.

L'evento ha visto il patrocinio del Comune di Poggibonsi ed è stato organizzato in collaborazione con la Rete Italiana Villaggi Ecologici e l'Associazione Città Equa e Solidale. Tra i media partner Terra Nuova Edizioni, Tvedo Web Tv e Radio Rosa.

cobiocasa@gmail.com 

mobile: 328 95.53.803 

 

Read More

Cohousing e la bioedilizia : Francesca Guidotti

 

 

A Poggibonsi importante appuntamento sul cohousing e la bioedilizia, le ragioni di una scelta

 

Sabato 7 febbraio si è svolto un interessante appuntamento culturale presso la sala conferenze dell'Accabì-Hospitalburresi di Poggibonsi dove si è parlato di cohousing e bioedilizia.

L'evento è stato organizzato dal neo gruppo di futuri cohouser “CobioCasa”. Tra i relatori Francesca Guidotti, autrice del libro “Ecovillaggi e Cohousing” e presidente della Rete Italiana Villaggi Ecologici; l'architetto Andrea Di Vincenzo, esperto di bioedilizia; per le esperienze di vita vissuta Monica Baldini del Cohousing Pontedera e Maurizio Mastrogiovanni dell'Associazione Cohousing in Toscana.

Il progetto di cohousing in Valdelsa “CobioCasa” nasce dall’esigenza di ripensare il modo di abitare contemporaneo, per reinterpretare quello che era un modo di abitare del passato fatto di relazioni solidali tra il vicinato, mantenendo al tempo stesso l’intimità e l’individualità di ogni nucleo familiare.

Il progetto ha come scopo quello di recuperare o costruire un edificio nell’area della Valdelsa, dove le unità abitative indipendenti siano affiancate a spazi comuni (lavanderia, sala polivalente, biblioteca, laboratorio per riparazioni, nido, giardino, orto) seguendo le logiche del “semplice”, della bioarchitettura, della sostenibilità ambientale.

La realizzazione avviene attraverso una progettazione partecipata con i futuri abitanti. Cohousing infatti significa abitare in modo condiviso attraverso una gestione consapevole, solidale e sostenibile, lungo tutto il percorso.

Le peculiarità del cohousing sono la sua identità, creata dai futuri abitanti, una visione comune (l’identità particolare di “quel” cohousing) e i criteri con cui decidere insieme. La progettazione si affina nella scelta degli spazi comuni che saranno sede dei servizi e della vita comunitaria. ll cohousing è in sostanza un progetto aperto e non già realizzato.

Il Cohousing non è un eco-villaggio impostato sull'eco-sostenibilità o sull'autoproduzione di beni e servizi; non è una comune dove tutti gli spazi sono condivisi con specifiche regole di convivenza; non rappresenta Housing sociale, spesso di carattere pubblico; non è un condominio senza spazi comuni.

Cohousing significa relazioni tra le persone nella vita quotidiana, anche in spazi comuni, ma in alloggi completi e privati; significa trarre vantaggio dagli spazi comuni e partecipazione attiva dei cohouser, sostegno reciproco e uno stile di vita dove vengono privilegiati gli aspetti di socialità senza preclusioni ideologiche, religiose o sociali.

L'evento ha visto il patrocinio del Comune di Poggibonsi ed è stato organizzato in collaborazione con la Rete Italiana Villaggi Ecologici e l'Associazione Città Equa e Solidale. Tra i media partner Terra Nuova Edizioni, Tvedo Web Tv e Radio Rosa.

cobiocasa@gmail.com 

mobile: 328 95.53.803